PD e SEL sottoscrivono Carta d’intenti

 

Il Partito democratico e Sinistra, Ecologia e Libertà hanno sottoscritto una Carta d’intenti in previsione della partecipazione del segretario di SEL, il Governatore della Puglia Nichi Vendola, alle primarie del PD.

Anche se SEL potrebbe probabilmente disconoscere la Carta qualora Vendola perdesse le primarie, l’alleanza fra PD e SEL alle elezioni politiche sembra così in buona parte ufficializzata.

Ma cosa dice la Carta ?

Innanzitutto, è un documento breve: solo nove pagine, il che è di per sé buon segno.

Questi i punti chiave, dei quali abbiamo evidenziato in grassetto i più rilevanti:

– rafforzare l’integrazione europea;

– temperare le politiche di austerità;

– apertura al centro;

– avanzamento e valorizzazione della donna;

– legalità;

– riforme istituzionali in senso federalista;

– rafforzamento della normativa sul conflitto d’interessi e sulla concorrenza;

– taglio dei costi della politica secondo parametri europei;

– obbligo per i partiti politici di darsi un ordinamento democratico e partecipativo;

– tassazione dei patrimoni finanziari e immobiliari e devoluzione delle entrate alla riduzione del cuneo fiscale sul lavoro;

– piano per l’occupazione femminile basato su politiche di assistenza nel lavoro familiare (asili ecc.);

– obbligo di far approvare i contratti collettivi con referendum;

– riduzione del divario fra Nord e Mezzogiorno;

– miglioramento dell’amministrazione della giustizia;

– riforma della legge sulla procreazione assistita e difesa della legge sull’aborto;

– limitare secondo criteri prudenziali l’intervento legislativo in materie delicate come l’eutanasia e il testamento biologico;

– sostegno a scuola, università, ricerca e green economy;

– difesa dalla proprietà e della gestione pubblica per beni e servizi essenziali;

– contrasto alla violenza contro le donne;

– attribuzione della cittadinanza ai figli di immigrati nati e cresciuti in Italia;

– riconoscimento giuridico delle coppie omosessuali;

– legge contro l’omofobia;

– miglioramento della condizione dei detenuti;

– far durare il Governo l’intera Legislatura, decidendo eventuali controversie interne alla maggioranza mediante una “votazione a maggioranza qualificata dei gruppi parlamentari convocati in seduta congiunta”.

Annunci

Un pensiero su “PD e SEL sottoscrivono Carta d’intenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...