Should I stay or should I go ? La Gran Bretagna e l’Unione europea

 

Dopo la guerra in Iraq del 2003, molti in Gran Bretagna chiesero le dimissioni dell’allora primo ministro Tony Blair, e su Internet fu caricato un video tormentone dell’uomo politico che cantava “Should I stay or should I go”.

Titolo che ben si attaglia, secondo molti, ai rapporti del Regno Unito con l’Unione europea. Dopo averla snobbata e addirittura contrastata con l’EFTA, hanno voluto entrarci a tutti i costi, subendo per due volte l’umiliazione di un rifiuto voluto dalla Francia.

Ma da quando sono entrati, non hanno fatto che opporre o minacciare veti: sulla Costituzione europea, sul Patto fiscale e ora sul bilancio.

Ultimamente, poi, a Londra si parla con sempre maggiore insistenza di un referendum sull’uscita dall’Unione europea.

Ora, in un momento di così grave difficoltà per l’Unione, in cui è più che mai necessaria secondo molti un’ulteriore integrazione, si fa sempre più pressante una domanda: la Gran Bretagna non rischia di diventare una zavorra intollerabile ?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...