O lord o primo ministro: la saggezza anglosassone di Monti

Il marchese di Salisbury, l’ultimo primo ministro britannico proveniente dell’aristocrazia.

Forse ispirato dall’aulica atmosfera del Palazzo di vetro, da New York il Presidente del Consiglio Mario Monti ha dichiarato: “Sono un senatore a vita, non mi candiderò alle prossime elezioni, non ne ho bisogno”.

Frase forse infelice, soprattutto nella coda che le conferisce una coloritura di snobismo, ma corretta.

In Gran Bretagna, per consuetudine costituzionale, chi è un aristocratico anche di fresca nomina, e dunque può sedere a vita nella Camera dei lord, non può ricoprire la carica di primo ministro.

Appunto per questo Sir Winston Churchill rifiutò – non senza un certo rimpianto – il Ducato che la Regina Elisabetta gli aveva offerto per i servigi resi durante la Seconda guerra mondiale.

Sul medesimo argomento, vedi i precedenti articoli sulla presunta ricandidatura di Monti, sulle reazioni del mondo politico e sulla possibilità di elezioni anticipate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...