I Re africani

Il Re dello Swaziland Mswati III.

L’Africa subsahariana postcoloniale ha una tradizione politica repubblicana, tanto che esistono solo due piccole monarchie, il Lesotho e lo Swaziland.

Andando più in profondità, però, si scopre che la situazione è diversa.

In molte Repubbliche africane sopravvivono Famiglie Reali di antichissima tradizione precoloniale, titolari di una sovranità ufficiosa su territori, villaggi, popolazioni o etnie. Almeno in tre Stati (Ghana, Uganda e Sudafrica) alcune di queste Famiglie Reali sono riconosciute dalla Costituzione e dalla legge, e ricevono appannaggi dallo Stato.

I Re d’Africa, pur essendo molto amati dalla popolazione e tutt’altro che privi di influenza politica, tendono a essere poco noti all’estero in quanto talvolta poco presentabili, a causa del lusso delle loro Corti in Paesi destinatari di aiuti umanitari e della loro poligamia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...