Grecia, il contrattacco della Troika

Il risultato delle elezioni, che all’inizio sembrava un sogno per la Troika, si è trasformato in un incubo. Il nuovo Governo di Atene vuole una dilazione di due anni dei termini per il raggiungimento degli obiettivi di bilancio. Trattasi di Governo sostenuto dai partiti conservatori, dunque non c’è da sperare in scenari politici migliori.

La Troika ha risposto in modo rapido e rabbioso, facendo circolare dei “rapporti” sulla condotta dalla Grecia, contenenti fra le altre cose un’accusa particolarmente grave: quella di aver assunto settantamila statali in violazione del Memorandum d’intesa.

Ora, delle due l’una.

O l’accusa è falsa, e allora davvero sul conto del già inquietante mostro a tre teste della Troika sono legittimi i sospetti più pesanti.

O l’accusa è vera, e allora la Grecia va sbattuta fuori dall’euro, perché non ha senso continuare a trattare con un Paese che continua fino all’ultimo a truccare le carte.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...