Francois Hollande, un uomo fortunato

Non si diventa Presidente della Repubblica Francese per caso, ma nemmeno senza un pizzico di fortuna, e Hollande ne ha avuta un po’ di più.

Militante giovanile del Partito socialista, collabora con personaggi del calibro di Francois Mitterand e Max Gallo.

Negli anni ’90 non riesce a farsi eleggere all’Assemblea nazionale, ma diventa Primo segretario del Partito socialista: principalmente perché il vero numero del Partito, Lionel Jospin, deve fare il primo ministro.

Hollande rimane al suo posto nonostante un’incredibile serie di batoste elettorali, grazie anche al fatto che il grosso della colpa se la prendono Jospin e la sua compagna Ségolène Royal, sconfitta da Sarkozy alle elezioni presidenziali del 2007.

Nel 2011, dopo l’arresto di Dominique Strauss-Kahn negli Stati Uniti, Hollande vince le primarie socialiste praticamente per esclusione e si ritrova a dover affrontare Nicolas Sarkozy: un Presidente forse nemmeno così pessimo, ma terribilmente antipatico.

Il resto, come si suol dire, è storia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...