Storia del Giro d’Italia in pillole

1908: il Giro viene bandito per la prima volta dalla Gazzetta dello sport

1909: prima edizione

1911: i ciclisti vengono caricati da una mandria di bufali

1913: vittoria del bersagliere Carlo Oriani, poi caduto nella Grande guerra

1919: prima vittoria di Costante Girardengo

1923: prime riprese cinematografiche (mute)

1924: boicottaggio delle case ciclistiche

1930: l’organizzazione stipendia Alfredo Binda per non partecipare al Giro, in modo di mantenere la gara aperta

1931: introdotta la maglia rosa

1933: introdotta la cronometro

1937: prima vittoria di Gino Bartali

1940: prima vittoria di Fausto Coppi

1946: il Giro riprende dopo la guerra, ma viene funestato da sparatorie

1953: prime cronache televisive

1954: della carovana fa parte un leone della Metro Goldwyn Mayer

1968: prima vittoria del belga Eddy Merckx

1983: sventato tentativo di somministrare nascostamente lassativi ai concorrenti

1984: vittoria di Francesco Moser

1998: vittoria di Marco Pantani

2001: prima retata antidoping dei NAS

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...