La Polizia antidroga americana dimentica arrestato in cella per cinque giorni

La sede di San Diego della DEA ha ammesso di aver dimenticato un arrestato in cella per cinque giorni, lasciandolo senza cibo e acqua. Il ragazzo, in stato di choc, è sopravvissuto bevendo la sua stessa urina e cibandosi di polvere (che per colmo di sfortuna conteneva metanfetamine).

Oltretutto, non si tratta di un pericoloso trafficante, ma di uno studente arrestato durante una retata a un party. Del ragazzo, infatti, era già stata disposta la liberazione, ma qualcosa si è inceppato nella macchina burocratica.

Molto probabile una causa milionaria per risarcimento del danno.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...