Imprese obbligate a reinvestire gli utili sul territorio, l’idea latinoamericana

Magari si tratterrà di vecchi rancori verso l’ex Potenza coloniale, magari di maligno approfittamento del momento buono… ma è la seconda società spagnola a essere nazionalizzata in America Latina nel giro di pochi mesi.

Prima la sussidiaria argentina della compagnia petrolifera Repsol, poi la sussidiaria boliviana della compagnia elettrica REE. In entrambi i casi non si è trattato di normali espropriazioni (anche se l’indennità di esproprio verrà comunque pagata) ma di misure sanzionatorie.

Buenos Aires e La Paz accusano le società spagnole di non aver reinvestito una quota sufficiente dei loro utili sul territorio, contravvenendo a pregressi accordi con i Governi locali.

Madrid ovviamente strepita, e trova sponde nella comunità internazionale. Eppure, viene spontaneo porsi una domanda: e se importassimo quest’idea latinoamericana ?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...