Perché l’annullamento della condanna di Dell’Utri è tutto fuorché una vittoria del PDL

La V Sezione penale della Corte Suprema di cassazione ha annullato la condanna per concorso esterno in associazione mafiosa emessa dalla Corte d’appello di Palermo per concorso esterno in associazione mafiosa a carico del senatore Marcello Dell’Utri.

Il partito di Dell’Utri, il PDL, ovviamente ha salutato la decisione come una grande vittoria nella sua pluriennale lotta contro la Magistratura.

Ma è stata la stessa Magistratura a emettere la sentenza di annullamento, nell’ambito di una normale dialettica interna di appelli e impugnazioni. Addirittura, la cassazione ha deciso su richiesta conforme della Procura generale.

Ora Dell’Utri dovrà essere processato nel merito una seconda volta, da una diversa Sezione della Corte d’appello di Palermo (sempre che i suoi avvocati non facciano spostare il processo altrove).

Nel frattempo, però, la vicenda del senatore evidenzia un punto debole evidente della teoria del complotto giudiziario, da sempre sostenuta dal PDL.  Se veramente c’è accanimento giudiziario contro il PDL, come mai non si è mai pervenuti a una sentenza di condanna definitiva nei confronti del Presidente e icona del partito, Silvio Berlusconi ?

Perché Berlusconi è innocente ? Ma questo lo decidono i giudici, e chiunque frequenti le aule giudiziarie sa di quale ampia discrezionalità dispongano.

Forse il complotto si annida solo nelle Procure, e non nella Magistratura giudicante ? Assurdo, perché proprio il PDL ha sempre lamentato la commistione fra Magistratura requirente e giudicante.

Forse il complotto si sedimenta nelle Corti di merito (Tribunali e Corti d’appello) ma non raggiunge l’iperuranio della Corte di cassazione ? Anche questa tesi è poco credibile per chi conosca il sistema giudiziario italiano, nel quale gli alti magistrati spesso diventano consiglieri di cassazione per poi tornare a ricoprire incarichi dirigenziali nei Tribunali e nelle Corti d’appello.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...