Anche il Giappone ha la sua Lehman Brothers e i suoi Al Capone

Il Giappone, si sa, è un Paese eticamente severo. Anche il Giappone moderno. Dell’Impero del Sol Levante in Occidente si ha a volte un’immagine un po’ leggera, veicolata da manga, anime, videogiochi e mode a volte futili, dal fanatismo per i VIP stranieri ai cosplay. La realtà quotidiana è diversa. Il Giappone ha un tasso di suicidio molto elevato. Il sistema scolastico è competitivo fino all’estremo. Il lavoro richiede abnegazione assoluta. Il tasso di criminalità è bassissimo, i rari delitti gravi vengono puniti con la morte.

Questa facciata un po’ sbarazzina, un po’ inamidata può indurre a dimenticare che dal Giappone estende i suoi tentacoli una delle mafie più agguerrite al mondo, la famosa yakuza. Quest’ultima agisce praticamente alla luce del sole in Giappone, ma naturalmente non ama farsi pubblicità all’estero; il Governo giapponese, a sua volta, preferisce non enfatizzarne l’esistenza. Meno tollerante si è dimostrato il Governo americano, che in questi giorni ha sequestrato beni per un ammontare imprecisato a due famiglie yakuza operanti in territorio federale, la Yamaguchi-Gumi e il Circolo fraterno.

Ancora più sorprendente, però, è un’altra vicenda, stavolta tutta interna al Giappone. L’Agenzia per i servizi finanziari, la CONSOB giapponese, ha ordinato di interrompere le operazioni finanziarie alla AIJ Investment Advisors Co., una società che gestisce fondi pensione per oltre due miliardi di dollari. Secondo l’Agenzia, la  società avrebbe ormai perso gran parte dei soldi dei clienti durante la crisi finanziaria, e avrebbe tenuto nascosta la notizia. Se le accuse dell’Agenzia si rivelassero fondate, per il Giappone sarebbe sicuramente un secondo terremoto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...