L’immagine da brava ragazza sta sempre più stretta ad Amanda Seyfried

Pur avendo un ricco curriculum artistico alle spalle, Amanda Seyfried è diventata famosa con “Mamma mia !”, il musical basato sulle canzoni del gruppo svedese degli Abba. In “Mamma mia !” la Seyfried interpretava una sposina candida come un cigno, e forse per questo l’immagine di brava ragazza le è rimasta cucita addosso.

La Seyfried, che aveva esordito in ruoli politicamente scorretti in “Mean girls” e “Veronica Mars”, ha fatto di tutto per scuotersela di dosso, quell’immagine. Prima il truculento horror “Jennifer’s body”, con tanto di scene lesbo insieme a Megan Fox. Poi il torbido “Chloe”, in cui interpreta una escort coinvolta in un triangolo coniugale. Ancora un altro horror, “Cappuccetto rosso sangue”, considerato uno dei film più brutti della storia. Tutto inutile.

Ora la Seyfried ci riprova con il biopic “Lovelace”, dedicato a Linda Lovelace, la protagonista di “Gola profonda”, il film porno più famoso della storia. Ce la farà ?

Fossimo nella Seyfried, non ci preoccuperemmo troppo. Attrici con un’immagine piuttosto morigerata, come Natalie Portman, sono arrivate molto lontano, mentre bad girls come Lindsay Lohan (insieme alla Seyfried in “Mean girls”) sono entrate fin troppo nella parte, rovinandosi la carriera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...