Bonus fedeltà ai dipendenti: una lezione dall’Australia.

Il Gruppo Grenda è un gruppo societario australiano, il cui core business è costituito dai trasporti pubblici nella città di Melbourne. Fondato dall’omonima famiglia, è stato un gruppo a conduzione familiare per sessantasei anni, prima di essere recentemente assorbito da un’altra società di trasporti.

La famiglia Grenda, tuttavia, ha voluto utilizzare parte delle plusvalenze ricavate dalla cessione per erogare ai dipendenti un bonus straordinario di fedeltà, proporzionale agli anni di servizio. Per i dipendenti più anziani, il bonus ha toccato la cifra di centomila dollari australiani, pari a oltre ottantamila euro.

Scott Grenda, l’ultimo direttore generale interno alla famiglia, ha rilasciato alla stampa dichiarazioni che, viste dall’Europa, sembrano veramente fuori dal tempo: “Abbiamo gente che lavora per noi da quarant’anni”, “Un’impresa è tanto buona quanto la gente che la compone”, “Abbiamo gente che lavora per noi da due generazioni, e un dipendente con un’anzianità di servizio di cinquantadue anni”.

Pur essendo agli antipodi non solo dell’Europa, ma anche delle teorie economiche in essa imperanti, l’Australia è uno dei pochi Paesi di cultura occidentale economicamente granitici.

Annunci

Un pensiero su “Bonus fedeltà ai dipendenti: una lezione dall’Australia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...