Montezemolo scende in campo, ma qual è il programma ?

Dopo un rincorrersi di voci e smentite, Luca Cordero di Montezemolo ha ufficializzato la sua discesa nell’agone politico nel 2012. Montezemolo per il momento non ha un partito, ma è Presidente dell’associazione Italia Futura (http://www.italiafutura.it).

Ma qual è esattamente il programma dell’associazione ? In realtà Italia Futura, non essendo appunto un partito, non ha un vero e proprio programma, ma finora ha portato avanti alcune campagne.

La campagna “Orgoglio italiano” mira a risensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della cultura e dell’industria culturale, prevalentemente per mezzo di eventi.

La campagna “Giovani, al lavoro !” ha prodotto un rapporto con alcune proposte:

1) ridurre il cuneo fiscale sull’occupazione giovanile proporzionalmente ai risultati della lotta all’evasione fiscale;

2) agevolare il credito bancario, ridurre il carico tributario sulle imprese e snellire la burocrazia;

3) bandire nuove borse di studio finanziate aumentando di un anno l’età pensionabile (questo prima della riforma Fornero).

La campagna “Sanità è partecipazione” ha prodotto anch’essa un rapporto contenente le seguenti proposte:

1) rafforzamento del ministero della Salute;

2) rafforzamento dell’Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari);

3) istituzione di un’Agenzia nazionale per la valutazione delle tecnologie sanitarie;

4) riforma del sistema di finanziamento pubblico;

5) miglioramento dell’amministrazione delle strutture sanitarie;

6) attribuzione alle Regione di una funzione di garanzia della continuità assistenziale;

7) istituzione di un servizio di valutazione dei servizi sanitari;

8 ) creazione su Internet di un portale della salute;

9) utilizzo negli anziani abili nel volontariato sanitario;

10) formazione dei cittadini sul sistema sanitario, con particolare riferimento ai cittadini affetti da patologie.

Il rapporto prodotto dalla campagna “Maestri d’Italia” contiene le seguenti proposte in materia di istruzione elementare:

1) istituzione di reti provinciali di biblioteche destinate ai maestri elementari;

2) coinvolgere i maestri elementari nell’edilizia scolastica.

La campagna “L’Italia è un Paese bloccato. Muoviamoci !”, infine, ha prodotto un rapporto sulla mobilità sociale contenente le seguenti proposte:

1) attribuzione a ogni nuovo nato di un conto corrente bloccato (Fondo opportunità) che parta da una base di mille euro e sia eventualmente incrementato a seconda del rendimento scolastico ;

2) attribuzione ai giovani fra i ventidue e i trent’anni che desiderino andare a vivere per conto proprio di un assegno mensile di duecento euro;

3) incentivi fiscali per le giovani famiglie.

Annunci

Un pensiero su “Montezemolo scende in campo, ma qual è il programma ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...