Alabama, dove la crisi toglie acqua e corrente elettrica

Prendi una crisi economico-finanziaria di notevoli dimensioni, collocala in un Paese che non ama gli ammortizzatori sociali, e il gioco è fatto.

L’Alabama è uno Stato del profondo Sud degli Stati Uniti, quel Sud che dopo la guerra di secessione continua spesso a essere considerato la periferia arretrata degli USA. All’interno dell’Alabama, invece, Jefferson non è certo una Contea di periferia: il suo capoluogo è Birmingham, la città piu’ grande dello Stato.

Nel 1996, le leggi federali costrinsero la Contea a ristrutturare l’antiquata rete fognaria. La ristrutturazione fu finanziata con la consulenza della J.P. Morgan, che per aggiudicarsi l’incarico pagò cospicue mazzette ai funzionari della Contea. Nel 2008, il piano di finanziamento predisposto dalla J.P. Morgan venne travolto dalla crisi finanziaria, e quest’anno la Contea ha presentato istanza di fallimento in proprio al Tribunale federale di Birmingham.

Il Tribunale non ha ancora deciso sull’istanza, ma nel frattempo ha nominato un curatore provvisorio che ha alzato alle stelle le tariffe dei servizi pubblici locali, in particolare quelli idrici.

La Contea di Jefferson non è mai stata ricca. Ma ora sono sempre di piu’ i cittadini che, per mangiare, rinunciano all’acqua corrente e all’elettricità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...